Flavio Favero: sul filo del racconto

Carlo Sala, critico d’arte e curatore, descrive Flavio Favero, il fotografo che Veneta Cucine ha scelto per il catalogo Essence.

“Un buon fotografo è una persona che comunica un fatto, tocca il cuore, fa diventare l’osservatore una persona diversa”. Come ci ricorda questa definizione di Irving Penn, le immagini non lasciano mai indifferenti perché sfiorano i nostri sentimenti profondi e scavano nella nostra memoria. L’occhio indagatore del fotografo ci guida alla scoperta della realtà, facendola percepire in modo inaspettato.

Flavio Favero è un autore che da anni alterna alla fotografia di design una ricerca artistica, mirata all’esplorazione di alcuni caratteri dell’uomo contemporaneo. I due aspetti della sua attività creativa sono in continuo dialogo, condizionandosi  reciprocamente: entro qualsiasi scenario la persona viene messa al centro della riflessione, anche quando non compare nelle sue fattezze fisiche. Se guardiamo le immagini realizzate per la campagna Essence di Veneta Cucine, non troviamo apparentemente alcuna figura umana, eppure ogni immagine evoca una pluralità di esistenze, cariche di suggestioni. Tra i mobili, gli oggetti  domestici e i tocchi di luce emergono racconti quotidiani in cui  risulta spontaneo immedesimarsi.

Flavio Favero@VenetaLink

Flavio Favero@VenetaLink

Dietro ogni scatto realizzato da Favero c’è un processo conoscitivo, che dapprima investe i soggetti da ritrarre, nei termini di un contatto fisico, talvolta empatico; sino a svelarne i materiali, le forme e i valori. Per compiere questa alchimia, il fotografo non eccede mai negli artifizi, tanto che le sue composizioni sono create esclusivamente con la luce naturale, attesa e còlta nel giusto istante. Il risultato di una simile applicazione è rappresentato da fotografie limpide e cristalline, in cui i raggi solari sembrano accarezzare, come lievi riflessi, le stanze dove la bellezza della vegetazione esterna si riflette nelle lucenti superfici dei mobili. In tal modo si giustappongono, dal punto di vista espressivo e compositivo, la naturalezza dell’immagine e l’apparenza, carattere tipico della società contemporanea, nelle sue punte di iconografia patinata e ostentata. Quello del fotografo è quindi  un atteggiamento estetico, che sembra alludere alla ricerca di una “verità” espressiva, fondata su atmosfere delicate.

Flavio Favero@VenetaLink

Flavio Favero@VenetaLink

Pur costruite attraverso una solida abilità tecnica e compositiva, le immagini testimoniano di una consapevole indagine che va al di là della mera visione oggettiva delle forme. Nelle fotografie di Favero s’incontrano atmosfere rarefatte e coinvolgenti, in cui la mente può divagare, oppure lasciarsi trascinare sul filo di ipotetiche storie, esperienze, frammenti di vita. Questo clima di levità, volutamente sospeso, ci racconta di momenti quotidiani in cui l’oggetto di design sembra sprigionare stati emotivi, desideri e aspirazioni.

Flavio Favero@VenetaLink

Flavio Favero@VenetaLink

Print Friendly, PDF & Email

Back to homepage

SHARE YOUR IDEAS!