MAKERS & ECOMMERCE: COMBINAZIONE PERFETTA

Anche se il commercio elettronico è teatro di un’attività molto industriale legata a informazioni di prodotto standard, l’artigianato è sempre stato molto presente all’interno di questo sistema e sta vivendo una nuova generazione di artigiani dotati di competenze tecnologiche, i cosiddetti ‘makers’.

A favorire la loro attività sono piattaforme come Etsy, Dawanda e l’italiana Blomming, i quali presentano alcuni fattori di successo che li rendono vincenti.

Dawanda @VenetaLink

Dawanda @VenetaLink

Il primo fattore, che tali piattaforme agevolano, è legato all’importanza di creare community di utenti appassionati e interessati a commentare la bellezza dei prodotti esposti e condividerli all’interno dei social media. Esempio di social commerce, la cui caratteristica distintiva è far sì che la community attribuisca un senso ai prodotti messi in vendita dai produttori e li faccia emergere, è The Fancy, dove gli utenti possono dare un ‘fancy’ per assegnare un punteggio a ciascun articolo e raccomandarlo agli altri utenti fino a daterminare, ad esempio, ciò che gli altri riceveranno nelle ‘fancy box’.

Fancy @VenetaLink

Fancy @VenetaLink

Il secondo fattore è certamente tutto ciò che concerne la descrizione del prodotto affinchè questo possa essere correttamente ritrovato nei motori di ricerca oltre che alle immagini che devono essere di qualità per soddisfare le aspettative dei clienti. In questa prospettiva, le piattaforme come Dawanda si avvalgono di tecnologie ‘open social’ che consentono agli utenti di scoprire diversi prodotti grazie ad algoritmi di raccomandazione in base alle caratteristiche del proprio profilo condiviso sui social media.

Terzo fattore determinante per poter aver successo sui media digitali da parte dell’artigiano di nuova generazione è legato alla notorietà dell’autore che, grazie, a blog, canali Youtube, Twitter e tutte le altre piattaforme  digitali, può accreditarlo come maker di fama e di qualità.

Come l’artigianato, anche i media digitali si basano sulla capacità di raccontare una storia da apprezzare e condividere, e per questo guardano alla rete come strumento indispensabile per costruirsi una propria notorietà, come strumento da sfruttare come canale distributivo capillare, come strumento utile per interagire con potenziali e reali clienti, ‘ascoltando’ i loro pareri, gusti e suggerimenti.

Print Friendly, PDF & Email

Back to homepage

SHARE YOUR IDEAS!