PIZZOLATO, UNA CANTINA ECO-SOSTENIBILE

Cantina Pizzolato, uno dei più importanti produttori italiani di vino biologico,  ha aperto una nuova sede in Via IV Novembre, 12 a Villorba (Treviso).
Il progetto, affidato a uno studio di architettura della zona (Made associati), si inserisce in un territorio rurale strutturato dalle geometrie dei vitigni e dalla centralità della villa padronale. La nuova cantina è stata l’occasione per riordinare e riallacciare tra loro il sistema degli spazi aperti e la struttura edificata attraverso il recupero dei segni e della matericità provenienti dal mondo agrario.

Cantina Pizzolato@VenetaLink

Cantina Pizzolato@VenetaLink

Il materiale principalmente utilizzato per la realizzazione dell’intero progetto, è stato il faggio proveniente dalla Foresta del Cansiglio, accuratamente selezionato in accordo con Veneto Agricoltura. La decisione di impiegare materiali a km zero è stata fortemente voluta dall’azienda, per fare dell’architettura anche un elemento di promozione del territorio e sensibilizzare i suoi visitatori rispetto a un ecosistema naturale e un patrimonio forestale gestito secondo i dettami della selvicoltura naturalistica e i criteri della certificazione forestale.

Cantina Pizzolato@VenetaLink

Cantina Pizzolato@VenetaLink

Al fine di armonizzare la “convivenza” tra gli edifici nuovi e gli immobili esistenti, è stato impiegato un rivestimento listellare di faggio, appunto, che grazie alla successione delle tavole, funge da brise-soleil fornendo illuminazione e aerazione agli ambienti interni e rimanda anche alle facciate dei fienili tipici della campagna trevigiana.

Salva

Salva

Print Friendly, PDF & Email

Back to homepage

SHARE YOUR IDEAS!