STARTUP BUS

Un viaggio per conoscersi e confrontarsi,  sotto la guida di persone esperte,  nel corso di ogni tappa. Sfidandosi nella ricerca di un’idea di business vincente ma puntando anche ad allargare la propria rete di conoscenze e scovare nuove opportunità.

Lo StartupBus, il contest on the road, trampolino di lancio per giovani dalla testa piena di idee, è nato tre anni fa a San Francisco per iniziativa dello statunitense Elias Bizannes. Con l’edizione italiana che si svolgerà dal 27 al 30 ottobre, continua la propria espansione nel Vecchio Continente aggiungendo il belpaese a Spagna, Regno Unito, Paesi Bassi, Francia e Germania. Si tratta in sostanza di una sfida un po’ folle fra programmatori, designer e giovani imprenditori che si svolge per intero a bordo di un vero e proprio autobus. Mentre si viaggia alla volta della tappa finale italiana, Treviso, e di quella europea, il Pioneers Festival di Vienna.

Start-up bus

Start-up bus

Si parte da Roma il 27 ottobre con la formazione dei gruppi. Poi due tappe, a Torino il 27 e 28 ottobre per il workshop finanziario e di fundraising e a Milano, il giorno dopo, per il pitch workshop, prima della conclusione a Treviso. La startup selezionata fra le cinque sfornate nelle giornate precedenti partirà il 30 ottobre alla volta della capitale austriaca per prendere parte al Pioneers Festival, tra i più importanti eventi di web e imprenditoria del mondo. Un appuntamento che mette insieme oltre 2.500 investitori, giovani imprese, addetti ai lavori, giornalisti e relatori di fama mondiale. Quest’anno fra gli ospiti Vishal Sharma di Google e Adam Cheyer, fondatore di Siri – poi, come noto, acquistata da Apple, dove anche l’ingegnere ha traslocato, e integrata in iOs – nonché di Change.org.

Print Friendly, PDF & Email

Back to homepage

SHARE YOUR IDEAS!