The Photographer’s Cookbook

Alla fine del 1970, il Museo George Eastman di New York, il più antico museo dedicato alla fotografia, avvicinò un gruppo di fotografi per chiedere le loro ricette preferite e di raccontarle attraverso delle immagini.

Horst P. Horst propose un’insalata di cetrioli, Barbara Crane una cheesecake, Ansel Adams un uovo in camicia preparato con la birra, Richard Avedon invece presentò la ricetta della mamma del brasato. Poi c’era chi spiegava come farsi la birra fatta in casa, chi come miscelare un Martini “serio”, chi come imbandire una tavola di elaboratissimi hot dog.

Non c’è niente di particolarmente complicato nelle ricette raccolte in questo libro, intitolato The Photographer’s Cookbook e appena pubblicato da Aperture in collaborazione con il Museo George Eastman. Non c’è niente di particolarmente complicato molto probabilmente perché lo stile di vita dei fotografi—e il volume è interamente dedicato a questo, a ricette di fotografi—è una vita nomade, vissuta di fretta, senza troppe concessioni alla buona tavola.

The Photographer's Cookbook@Venetalink

The Photographer’s Cookbook@Venetalink

The Photographer's Cookbook@Venetalink

The Photographer’s Cookbook@Venetalink

The Photographer's Cookbook@Venetalink

The Photographer’s Cookbook@Venetalink

Print Friendly, PDF & Email

Back to homepage

SHARE YOUR IDEAS!